Di santi, gente comune e responsabilità

Il 17 agosto 2010 è morto Francesco Cossiga. Non faccio considerazioni sulla sua figura ma mi limito a segnalarvi il bell’articolo di Nando Dalla Chiesa (figlio del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa) pubblicato su Il Fatto Quotidiano del 18 agosto. Il titolo dell’articolo è “Sarò onesto, Cossiga non mi mancherà” ed è stata una voce fuori dal coro tra l’adulazione generale di tutti i media nazionali. In quei giorni ho pensato che con i giusti mezzi (d’informazione) si può fare santo chiunque, purtroppo.

Ma per fortuna da quando ho scritto l’ultima volta non è successa solo questa cosa. Dal 4 al 9 luglio a Cascina Arzilla, bene confiscato a Volvera in provincia di Torino si è svolto il “Primo Raduno Nazionale dei giovani di Libera”. I partecipanti, più di 150 ragazz* da tutta Italia, hanno seguito più di 50 ore di formazione tenute da circa 15 relatori. L’evento non poteva essere abbandonato alla trascuratezza dei media tradizionali, così insieme al PerformingMediaLab di Torino abbiamo cercato di fare del nostro meglio. Abbiamo prodotto 9 articoli, 12 gallerie fotografiche, 15 interviste video ( da Gian Carlo Caselli a Enzo Infante, da Giulio Cavalli a Rosario Esposito La Rossa), 4 tg sulle giornate, un video interamente dedicato ai partecipanti, e un video diario di tutto il raduno. Tutto il materiale è disponibile sul sito di Libera a questa pagina.

Dopo il “Primo Raduno Nazionale dei giovani di Libera” si è svolta la “Carovana della memoria e dell’impegno”.  Una ventina dei giovani protagonisti del raduno dal 24 al 28 luglio hanno percorso più di 3000 km, passando per Torino, Roma, Latina, Milazzo, Polistena, Isola Capo Rizzuto, Castel Volturno per ricordare le vittime delle mafie, sottolineare l’impegno dei testimoni di giustizia e visitare i beni confiscati alle mafie. A bordo di due furgoni hanno attraversato l’Italia, portanto delle vele realizzate durante il raduno e riempiendo dei barattoli con la terra dei beni confiscati alle mafie e portandoli di cooperativa in cooperativa in una staffetta di legalità. Il richiamo dell’avventura anche in questo caso era forte e il ricordo dell’esperienza sul camper durante la Marcia Perugia Assisi era ancora vivo in me. Questa esperienza è stata molto interessante dal punto di vista professionale e ha nuovamente stimolato capacità di organizzazione e improvvisazione. Il camper utilizzato a maggio per la Marcia, infatti, era fornito di tavolini e comode sedie e inoltre aveva un generatore elettrico. Tutti accessori di cui i furgoni erano sprovvisti.

Abbiamo lavorato senza limiti di tempo: le batterie dei pc sono state scaricate durante il viaggio, le voice off registrate lungo il cammino, le tappe hanno rappresentato il momento giusto per montare e per fare riprese mentre le notti potevano essere utilizzate per mettere on line il materiale. Nessuna pausa, nessun cedimento alla stanchezza o all’improvvisazione. Durante il viaggio tutto doveva essere pianificato nei minimi dettagli. Perchè le soste, che a volte erano anche solo di poche ore, dovevano essere sfruttate al meglio.

La produzione, grazie all’organizzazione e alla determinazione, non è stata inferiore a quella degli altri avvenimenti: 8 articoli, 6 gallerie fotografiche, 6 tg delle giornate, 4 interviste (tra cui quella a Carolina Girasole, sindaco di Isola Capo Rizzuto), 5 servizi. Tutto disponibile sempre sul sito di Libera a questo indirizzo.

Che dire il nuovo anno lavorativo ha inizio e se è vero che con i giusti mezzi d’informazione chiunque può essere fatto santo, con la tecnologia, la passione, l’impegno oggi chiunque può fare buona informazione.

Il diario del raduno

Il tg riassuntivo della Carovana della memoria e dell’impegno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...