Capodanno 2012: botti da paura

Il 2012 volge al termine, con le sue speranze e i suoi propositi, con le sue paure, le sue angosce. La crisi ha continuato a stravolgere le nostre vite e il nostro Paese, una crisi non solo economica, ma anche sociale, politica e culturale. Mentre molti di voi si staranno organizzando per passare l’ultimo dell’anno in modo epico e fantasioso, altre persone si stanno dando da fare perché il 2012 sia salutato con botti di capodanno illegali. Vi propongo una breve lista, presa in prestito da Peppe Ruggiero, mio amico e collega, per descrivere ai meno esperti la fantasia e la pericolosità delle bombe che vengono vendute in queste ore. A concludere alcuni dati sulla mattanza pirotecnica frutto che ne deriva, perchè chi decide di finire l’anno con il botto non si rende conto del pericolo che corre e che fa correre a chi gli sta intorno, e in tempo di crisi i venditori abusivi di fuochi propongono pezzi artigianali meno famosi e a basso costo, ma ancora più pericolosi del solito.

Calendario Maya

Calendario Maya

Bomba o non bomba

O’ Pallone e Maradona, messa in commercio nei primi anni ’80, tre chili di polvere da sparo mista a stracci e carta.

Il Provolone del Monaco, prende il nome dal formaggio ottenuto dalla lavorazione del latte della vacca Agerolese. Micidiale bomba carta realizzata nel 2005 con un peso tra 3 e 5 Kg di esplosivo. Il suo costo può raggiungere i 250 euro.

La Mortadella, così definita per la sua forma allungata. Può arrivare ad un peso di 15 Kg! La sua micidiale esplosione può sventrare un palazzo. Il suo costo raggiunge i 500-600 euro.

Tsunami, dal nome dell’onda anomala post-sismica che devastò le coste dell’oceano indiano nel 2005. Composto da 11-15 cilindri esplosivi del peso di 1 Kg ciascuno, collegati ad un’unica miccia. Costo 180-200 euro.

Bomba Bin-laden, bomba-carta creata nel 2002, ispirata al noto sceicco implicato nelle stragi dell’11 settembre 2011; simile a quella di “Maradona” ma con potere esplodente minore. Costo 150 euro.

Bomba Ratzingher, bomba creata nell’autunno del 2005, nell’anno della nomina dell’attuale pontefice; vanta un peso di 4 Kg di esplosivo. Il suo contenitore è rappresentato da un secchio di plastica che esplodendo, proietta schegge. Costo 200 euro.

Bomba Lecciso, nome tratto da una soubrette televisiva. Creata nel 2003. Peso 2 Kg. Costo 150 euro.

Bomba Taricone, creata nel 2001, prende il nome dal noto concorrente che nel 2000 partecipò alla prima edizione del reality show di Canale 5 Grande Fratello. Peso in esplosivo:3 Kg. Costo 200 euro.

Bomba Saddam-Hussein, creata nel 2004. Il nome è quello del dittatore dell’Iraq.

La Finanziaria, secondo la fantasia perversa dei fabbricanti di botti illegali, questa bomba del peso di 8 Kg dovrebbe rispecchiare la sgradita manovra finanziaria del 2006 del governo Prodi. Costa 400 euro.

Bomba Cavani, Bomba carta in onore al giocatore del Napoli. Pesa 3 Kg, costo 200 euro.

A’ capata di Zidane è un ordigno di dieci chili ispirato alla celebre testata del campione francese a Materazzi. Costo: 300 euro

Bomba Monti si tratta di un concentrato di 200 kg di esplosivo

Bomba Insigne, grosso petardo artigianale, del peso di un chilogrammo, dedicato all’attaccante del Napoli, Lorenzo Insigne.

O’ Spread, mix di polveri piriche nere dalla potenza esplosiva impressionante, capace di distruggere tutto ciò che si trova nel raggio di 200 metri. Il costo oscilla tra i 70 e i 40 euro.

Terremoto Maya o Bombe Maya, singolarmente hanno un peso che varia da 500 grammi a due chili ciascuna, capaci di provocare danni nel giro di 50 metri.

Botti di capodanno

Botti di capodanno

Meglio non perderci la testa

Una mattanza pirotecnica, un vero bollettino da guerra che caratterizza la notte di San Silvestro, un buco nero di sangue, bombe fuorilegge e affari criminali. Negli ultimi cinque anni, dal 2008 al 2012 l’ultimo dell’anno sono stati 573 i feriti, di cui ben 367 solo a Napoli e provincia(il 64% del totale) e ben 4 morti ( su 5 totale nazionale). Ancora piu’ da brividi i dati in Italia: negli ultimi cinque anni sono 2423 i feriti, 5 i morti e ben 2154 le persone denunciate o arrestate. L’eta’ piu’ colpita dal fenomeno dei botti illegali è quella compresa fra gli 11 e i 14 anni, mentre le parti del corpo maggiormente danneggiate sono la mano destra e gli occhi.

Annunci

One thought on “Capodanno 2012: botti da paura

  1. Prima c’era stata la bomba Taricone creata nel 2001, 3 chili di esplosivo, costo 200 euro. Venne prima della bomba “Saddam-Hussein” (2004) e della “Finanziaria” dalla manovra del governo Prodi del 2006. Aspetti folcloristici di un fenomeno che ogni anno fa contare numerosi feriti: la campagna contro i fuochi d’artificio illegali è tesa a sensibilizzare i giovani all’uso di altri mezzi per i festeggiamenti di Capodanno. Il dottore Marmo anche quest’anno ha presentato alcune immagini dei danni prodotti dall’uso dei fuochi illegali, sottolineando la pericolosità degli ordigni provenienti dall’Oriente e venduti con nomi accattivanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...